Aquile Randagie

La storia delle Aquile Randagie, gruppo clandestino di scout nell'epoca della dittatura fascista
Prezzo:
Prezzo di vendita: 13,00 €
Descrizione
  • Autori: Carlo Verga, Vittorio Cagnoni
  • In collaborazione con: Ente e Fondazione mons. Andrea Ghetti - Baden
  • Pagine: 224
  • Formato: 15 x 21
  • Collana: Tracce
  • Argomenti: Storia e radici dello scautismo
  • Destinatari: Capi scout, adulti ed educatori, giovani, AE e sacerdoti
  • Edizione: (2) giugno 2010
  • ISBN: 978-88-8054-868-3

Il 9 aprile 1928, con decreto firmato da Mussolini e dal re, il regime fascista dichiarava soppresso lo scautismo.
Nel giorno di san Giorgio, le fiamme dei riparti milanesi vengono simbolicamente deposte sull'altare dell'arcivescovado, ma alcuni scout di Milano e Monza sono decisi a continuare le attività, tenendo fede alla Promessa e alla Legge scout: "Legge di lealtà, di libertà, di fraternità. Noi continueremo a fare del nostro meglio per crescere uomini onesti e cittadini preparati e responsabili".
È l'inizio dello scautismo clandestino, una lunga storia di passione e fedeltà all'ideale, ancora capace di essere punto di riferimento per i giovani.


Ente e Fondazione Mons. Andrea Ghetti - Baden: la fondazione, senza alcun fine di lucro ed indipendente da ogni corrente politica, si propone esclusivamente finalità educative di solidarietà sociale nei settori della beneficienza, dell'istruzione, della formazione e della tutela e valorizzazione della natura e dell'ambiente, per far conoscere, diffondere e perpetuare lo spirito e l'opera educativa di Monsignor Andrea Ghetti ("Baden") nel mondo dei giovani in generale e nello scautismo e guidismo cattolici in particolare.

Vetrina

wontolla
Saccoletto Wontolla
129,00 €

img_deco1.jpg